Sformatini di quinoa e Ande

20140429-130135.jpg

Oggi ho preparato degli sformatini di quinoa, pomodori pachino ceci e mentuccia

Ingredienti per 4 sformatini:

200 gr di quinoa
200 gr di ceci già cotti
5-6 pomodorini
Olio sale e mentuccia fresca

Ho lessato in acqua la quinoa (una parte di quinoa e due di acqua) per circa 15 minuti poi ho spento e ho lasciato per 10 minuti a riposare affinché si assorbisse completamente l’acqua. Ho sgranato la quinoa quasi come fosse un cous cous e poi l’ho condita con la dadolata di pomodorini olio, sale e mentuccia.
Ho preso gli stampini in alluminio e ho versato prima la quinoa pressandola bene e poi i ceci che avevo precedentemente condito con olio e sale. Ho messo ancora della quinoa a chiudere il “cuore” di ceci e ho sformato in un piatto, ho condito con olio e guarnito con un rametto di mentuccia.

pentolepoesie.files.wordpress.com/2014/04/20140429-130122.jpg” alt=”20140429-130122.jpg” class=”alignnone size-full” />

20140429-130144.jpg

20140429-130213.jpg

20140429-130234.jpg

L’ispirazione di questo piatto a base di quinoa deriva da un articolo letto nel blog http://www.corrinforma.com/2014/04/quinoa/
dove si parla delle straordinarie proprietà di questo alimento che io amo molto.
Ho letto che la quinoa deriva dal sud America e in particolare dalle Ande, il pensiero e’ subito corso ad un poeta cileno straordinario, Cesar Vallejo. La poesia che ho scelto si chiama
” La cena miserable”

Fino a quando staremo ad aspettare ciò che
non ci è dovuto… E in quale angolo allungheremo
per sempre il nostro povero ginocchio! Fino a quando
la croce che ci anima non fermerà le braccia.

Fin quando il Dubbio ci andrà offrendo blasoni
perchè abbiamo patito!
Siamo stati anche troppo
seduti a tavola, con l’amarezza di un bimbo
che a metà notte piange, insonne, per la fame.

E quando ci vedremo insieme agli altri, all’orlo
d’una mattina eterna, e nessuno digiuno!
Fin quando questa valle di lagrime, dove io
non dissi che mi portassero.

Poggiato
sui gomiti, tra il pianto, ripeto a capo chino
e vinto: fino a quando la cena durerà!

C’è qualcuno che, ebbro, si fa beffe di noi
e avvicina e allontana, come un nero cucchiaio
di amara essenza umana, la tomba…

E sa anche meno
quest’oscuro fin quando la cena durerà!

20140429-132103.jpg

<a href="https://pentolepoesie.

Informazioni su Claudia B.

L'idea del blog mi frullava in testa da anni poi all'improvviso ho deciso che doveva realizzarsi, il mio blog doveva nascere! Lo spirito che lo pervade e' la voglia di condividere le mie passioni: la cucina e la poesia...la scrittura e la creazione o rivisitazione di piatti. Vorrei che questi binomi fossero un veicolo di serenità, una piccola oasi di evasione, una innocua "medicina" che possa alleviare le piccole o grandi pene quotidiane, che sia uno spunto per una cena o semplicemente per un pensiero... Nella vita sono una farmacista, questo aggiunge un pizzico di chimica ed erboristeria nella mia poetica cucina!
Questa voce è stata pubblicata in Primi. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Sformatini di quinoa e Ande

  1. Pingback: quinoaCORRiNFORMA

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...